Ascensori a Firenze

ascensori-Firenze-640x312

Parlando di ascensori viene subito in mente l’angoscia del preventivo da parte del condominio in cui abitiamo e di quello che potrà essere l’ aspetto finale della sua realizzazione. Ma al di là dei costi che comunque vengono ammortizzati nel tempo, se parliamo di stile e design esistono ascensori fuori dall’ordinario che spesso e volentieri rappresentano un valore aggiunto al palazzo che ne monta uno.

Uno esempio di ascensore prestigioso e dal design inconfondibile è quello presente a Lisbona, chiamato l’ascensore di Santa Justa. Lo stile di realizzazione è quello neoclassico e il suo lavoro consiste nel collegare il quartiere Baixa alle sovrastanti rovine di Igreja do Carmo, evitando di fatto alle persone, una scarpinata impressionante.

Questo ascensore è stato costruito a partire dal 1900 per terminare nel giro di un paio di anni. Alto 45 metri con due cabine decorate con il vetro e con il legno, è stato il primo prodigio dell’era industriale mentre oggi è un esempio di stile architettonico di 100 anni fa.

Certo, qui parliamo di una vera e propria opera d’arte estrema e paesaggistica e a Firenze ascensori di questo genere non ce ne sono, dal momento che gli impianti elevatori della città sono di epoca più recente; però gli ascensori attuali sfoggiano comunque tanta creatività e design, come i supporter d’ acciaio e vetro che rendono gradevoli gli edifici in essi collocati.

Annunci

Lettura delle carte gratis

lettura-gratis-delle-carte-896x609

Il numero delle persone desiderose di sapere qualcosa in più sulla propria carriera, sull’amore, sulla salute e chi più ne ha più ne metta, si rivolgono sempre più spesso ai sensitivi. I modi per accedere a questo tipo di “informazioni” è fondamentalmente l’esoterismo nella sua branca specifica denominata divinazione. Esistono coloro che utilizzano il pendolino, quelli che leggono i cristalli, coloro che interpretano i fondi di caffè ma la principale modalità è la lettura delle carte. In Italia ce ne sono tanti di cartomanti o presunti tali, in realtà per essere definiti tali, devono coesistere alcuni fondamentali.

I veri professionisti stanno racchiusi in un palmo di mano e sono loro solamente ad avere i requisiti previsti. Nel caso che qualcuno di voi sia piuttosto scettico riguardo alla materia, abbiamo riportato in questo piccolo articolo un link che vi rimanderà ad sito dove potrete effettuare una lettura delle carte gratis.

Si tratta fondamentalmente di un passatempo per divertirsi, ma serve per far capire quanto la mancanza di un esperto sensitivo sia evidente per l’interpretazione delle carte. L’ intepretazione delle carte gratis è interessante ma rivolgendosi alla professionalità del settore come quella di Eva Tarocchi, avrete delle inaspettate e piacevoli sorprese per il vostro benessere.

Il nostro suggerimento è di testare l’applicazione e capire come funzionano i tarocchi (che nella fattispecie sono fondati sui Tarocchi di Marsiglia, dell’Amore, quelli Egiziani e i Tarocchi Cinesi composti ad esempio dalle carte con i 4 semi tipici per i primi, le caratteristiche 22 lame per quelli Egiziani e via discorrendo) e poi potrete decidere se accedere alla consulenza di un esperto sensitivo del settore per una più approfondita interpretazione.

Statistiche e fantacalcio: l’intesa perfetta

statistiche-Fantacalcio-2017-2018

Le statistiche nel Fantacalcio: interpretazione corretta e vincente

Il Fantacalcio è una realtà italiana molto intrinseca nella nostra cultura e gli appassionati di calcio lo sanno perfettamente, anche se in pochi comprendono realmente l’importanza e la capacità di applicare strategie vincenti.

Parametro fondamentale del Fantacalcio sono le statistiche. La domanda che sorge spontanea potrebbe essere questa: dove trovare statistiche del Fantacalcio attendibili ? Una prima fonte di valutazione può essere rappresentata dai quotidiani sportivi, anche se nella maggior parte dei casi certe statistiche vengono stilate dai giornalisti che redigono un determinato articolo.

Fondamentalmente non c’è una formula matematica autentica per prospettare delle statistiche sul Fantacalcio. Esistono però dei dati oggettivi che devono essere tenuti in considerazione come il numero di gol segnati da un giocatore, il numero di ammonizioni ricevute da un giocatore, quante parate ha effettuato un portiere e la quantità di presenze in campo.

Altro parametro in voga ultimamente è rappresentato dal numero di assist che un giocatore riesce a concretizzare in una partita.

Generare delle statistiche nel Fantacalcio è una cosa difficile. Perché ?

Il calcio rappresenta da sempre uno sport in cui fare previsioni è sempre stato piuttosto ostico, contrariamente a quanto avviene invece per certe discipline americane.

Ad esempio nel football o nel baseball eseguire dei calcoli statistici è più facile, in quanto attacco e difesa sono azioni ben distinte.

Per comprendere e decodificare una statistica nel Fantacalcio, va contestualizzata sul campo di gioco. Ipotizziamo per un attimo che due difensori della massima serie del nostro campionato di calcio riescano ad intercettare 3,2 e 3,9 palloni ad incontro e ipotizziamo sempre che questo secondo giocatore abbia un minor minutaggio rispetto al primo. Tutto questo non ci fornisce ancora nessuna certezza statistica. Vediamo perché:

sappiamo ad esempio che questi due teorici giocatori di calcio di serie A sono i migliori nel campionato per quanto riguarda il loro ruolo difensivo. Meglio di ogni altro riescono ad inserirsi nella traiettoria di passaggio fra gli attaccanti. Il problema di questa statistica è che non possiamo sapere quanti anticipi i due difensori abbiano realizzato e quanti invece siano quelli falliti.

Statistiche del Fantacalcio inutili

Tra gli elementi statistici che spesso i cronisti di partite e commentatori sportivi citano per valorizzare o meno un giocatore ai fini delle statistiche nel Fantacalcio, c’è il numero di gol realizzati in carriera contro una specifica squadra.

In realtà per ottenere delle statistiche attendibili e ottimizzate è cosa opportuna incrociare i vari elementi che abbiamo per trarne delle conclusioni utili. Quindi maggiori sono i dati e le statistiche che riusciamo a fornire, maggiore è la possibilità di avere un quadro complessivo attendibile di un determinato giocatore.

Ciò nonostante le statistiche del Fantacalcio non saranno mai in grado di inserire tra i suoi elementi di valutazione determinate capacità atletiche o gesti tecnici che possano essere messi in lizza per stilare una statistica sicura nel Fantacalcio.

L’importanza della pausa caffè

cialde-lavazza-400x369

È stato confermato da schiaccianti prove scientifiche che la pausa caffè durante il giorno, soprattutto a cavallo delle ore lavorative. è un vero e proprio toccasana per la nostra salute e per le nostre abitudini, nonché una tradizione a cui non rinunciare mai quando siamo sotto stress.

Un aspetto determinante ed importante della pausa caffè è rappresentato dai benefici che il corpo ne trae. E’ impensabile infatti lo stacanovismo coattivo senza mai regalarci un momento di relax tra una mansione di lavoro e l’altra. La pausa caffè grazie anche all’aiuto della caffeina, permette di rigenerare la nostra mente e il nostro corpo per renderci pronti e funzionali a portare a termine la giornata di lavoro.

L’altro aspetto interessante e a cui sicuramente in molti staranno pensando in questo esatto momento, è rappresentato dai rapporti sociali. Infatti creare dialogo tra simili aiuta a consolidare vecchie conoscenze e a crearne di nuove e di piacevoli.

Ancora un altro aspetto che genera del valore aggiunto alla nostra persona è la possibilità di scambiare opinioni ed idee e creare con i nostri colleghi un vero e proprio team building. Tutto questo ha lo scopo di distendere all’interno dell’ambiente lavorativo un velo di serenità e di compiacimento reciproco che solo la pausa caffè è in grado di fornire in questi brevi lassi di tempo.

Ed è per tutta questa serie di motivi che è importante avere a disposizione in ufficio una macchina da caffè, preferibilmente una Lavazza, cosi da poter selezionare le cialde a noi più consone in base ai gusti e agli aromi che vengono proposti sul mercato.

L’unico fastidioso aspetto delle cialde è il costo quando si parla di cialde originali ma il nostro suggerimento punta a preferire le cialde compatibili Lavazza  soprattutto se il consumo di caffè dovesse risultare davvero importante e quantitativamente elevato. Questo genere di scelta garantirà un caffè di ottima qualità e buono alla pari di quello espresso al bar ma con un risparmio di soldi che alla lunga risulterà assai consistente.

Chiusure tecniche e manutenzione

chiusure-tecniche-550x368

Non molto tempo fa negli stabilimenti di produzione delle grandi aziende, i sistemi di chiusura di grandi dimensioni erano rappresentati sopratutto dai tipici portoni con scorrimento a terra su binari, azionati a mano.

Tale genere di aperture, capaci di consentire il passaggio anche di veicoli a motore e di carichi di enormi dimensioni, sono state nel tempo sostituite da sistemi molto più moderni ed efficaci, come i portoni sezionali ad azionamento elettrico.

Questi mezzi elettromeccanici sono rappresentati da parecchi elementi modulari interconnessi tra loro da perni mobili, che attribuiscono alla chiusura la possibilità di sollevarsi verso l’alto accorciandosi a rullo oppure adagiandosi orizzontalmente al soffitto dell’edificio. I portoni sezionali costituiscono una soluzione molto efficace e conveniente per fare in modo che l’apertura e la chiusura vengano eseguite velocemente e in maniera pratica, senza ingombrare spazio necessario a terra.portoni-sezionali-805x535

Essendo sistemi complessi e con meccanismi “sofisticati”, bisogna curare i portoni di tipo sezionale tramite precise manutenzioni che hanno come scopo quello di prevenire eventuali inconvenienti tecnici.

Le principali aziende italiane produttrici di Chiusure Tecniche sono catalogate all’interno dell’ucct, dove potrete scoprire chi esegue la manutenzione di portoni sezionali ed ogni altra tipologia di chiusura tecnica offrendo un servizio di straordinaria qualità. Per maggiori informazioni potete visionare il link: ucct.it

Corso per parrucchiere

corso-per-parrucchieri

Diventare parrucchieri necessita di un corso professionale, il quale deve essere seguito in maniera seria e con molto impegno.

Corso per parrucchiere.

Non cosi velocemente è possibile passare alla pratica, dato che non si conoscono le necessarie competenze per svolgere questa professione: ogni singolo capello infatti è completamente diverso rispetto a tutti gli altri.

Un capello riccio dunque potrebbe essere diverso rispetto un altro capello riccio, sebbene la struttura possa apparire analoga: per questo infatti, nel corso teorico per diventare parrucchiere si affrontano tutte le tematiche che riguardano i capelli, o per meglio dire, si cerca di differenziare un capello rispetto all’ altro.

Questo perché la struttura del capello potrebbe far variare in maniera netta il taglio che si dovrà realizzare: conoscendo le varie tipologie di capelli dunque si è a metà dell’opera ed ovviamente è importante anche conoscere i vari tipi di taglio, gli attrezzi del mestiere e come questi devono essere usati, cosi come altri aspetti che assumono una grande rilevanza nel mondo dei parrucchieri.

Nel corso teorico quindi si affrontano tutte queste problematiche, in maniera tale che, nel momento in cui si effettua il taglio dei capelli, si possono evitare distrazioni che potrebbero far cadere in errore il professionista e rendere insoddisfatta la clientela.

Testi specifici per il taglio dei capelli.

Dopo aver conosciuto tutte queste informazioni e superato l’esame teorico, è bene che gli studenti affrontino anche il test teorico, seguito da dei corsi di praticantato. Viene infatti simulato ogni tipo di taglio, il modo in cui deve essere trattato un capello e come gli strumenti per tagliare i capelli devono essere usati.

Nella parte pratica dunque si può finalmente capire come procedere, aspetto fondamentale per gli studenti, i quali dunque devono solamente mettere in pratica quanto hanno imparato e dopo aver superato anche questo esame, sarà possibile ottenere il titolo di parrucchiere, certificato e confermato da un semplice attestato dal valore assoluto.

Così dunque è possibile diventare parrucchieri senza perdere tempo e senza errori.

Il costo di Scuola Parrucchieri Firenze.

Tutte questi esami e prove possono essere effettuati presso questa scuola di Firenze, dove le lezioni non sono mai pedanti ma assolutamente coinvolgenti e dove imparare a diventare parrucchieri sarà davvero semplice.

Tante lezioni dunque che permettono di sapere come comportarsi in certe situazioni e grazie alla capacità dei precetti responsabili del corso, si potrà conseguire il ruolo di parrucchiere in tempi relativamente brevi, ma cosa ancor più interessante, si sarà in grado di eseguire moltissimi generi di taglio dei capelli senza problemi e soprattutto senza le obiezioni dei clienti, vista la precisione e la funzionalità di questo corso che promuove solo i migliori studenti.

Scegli bene il biberon per il tuo bambino

biberon

Quando si parla di bambini e neonati l’attenzione verso i prodotti di qualità che vengono loro destinati deve essere sempre al massimo. Ogni buon genitore prima di acquistare un ausilio, un gioco o un qualunque altro prodotto destinato a suo figlio dovrebbe informarsi approfonditamente sulla sua eventuale pericolosità. Il biberon è forse uno degli articoli più diffusi ed importanti durante la crescita di tuo figlio ed ecco perché saper scegliere bene il migliore che c’è sul mercato può fare la differenza.

Queste bottigliette comprensive di tettarella possono essere realizzate con materiali molto diversi fra loro, in forme e dimensioni specifiche che si adattano ad ogni età e alle necessità del bambino durante ogni momento della crescita. Per scegliere il biberon giusto in mezzo a tante marche e modelli è indispensabile avere un’ idea chiara di cosa possono offrire certi materiali piuttosto che altri e quali sono gli usi e le abitudini specifici di vostro figlio.

Partiamo con i materiali che vengono utilizzati per realizzare la bottiglietta. I più comuni sono in vetro e in plastica, prima si utilizzava anche il policarbonato ma dal 2011 è stato eliminato dal mercato per la presenza di Bisfenolo A nella sua composizione. Il vetro garantisce una migliore igiene durante la sua pulizia ed una distribuzione del calore più uniforme ma ha lo svantaggio però di essere fragile, i biberon in plastica invece risultano molto più resistenti e leggeri e sono ottimi per essere portati in giro dentro la borsa.

La tettarella invece è quasi sempre realizzata in silicone poiché simula la morbidezza del seno materno e rende la suzione del latte più naturale per il bambino. Questo particolare elemento del biberon, spesso poco considerato, è probabilmente l’aspetto più importante. Essa, se ben modellata, permette di evitare che aria e latte si mischino durante la poppata, scongiurando così le fastidiose coliche all’infante.

Come già detto esistono poi tantissimi modelli di biberon finalizzati a necessità diverse: ci sono quelli contro le coliche appunto, quelli antireflusso, quelli per bambini prematuri, da viaggio e molti altri. Cerca di capire cosa serve al tuo bimbo e saprai quale marca e modello di biberon scegliere.

Un nuovo sito targato WordPress

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: